venerdì 21 aprile 2017

SCUOLA: LA RICREAZIONE NON SI TOCCA


Dopo l’uscita da scuola, la ricreazione rappresenta sicuramente il momento più atteso dagli studenti di tutti gli istituti scolastici, di qualunque grado e di ogni tempo. Quei dieci minuti sottratti ad un’ora di lezione rappresentano, infatti, un momento non solo per rilassare le menti e recuperare la concentrazione, ma anche per socializzare, fare merenda, andare ai servizi. Ma, proprio perché atteso, il momento della ricreazione viene spesso utilizzato, da insegnanti e dirigenti scolastici soprattutto delle scuole secondarie, come uno strumento per sanzionare comportamenti giudicati troppo indisciplinati di alunni o di intere classi, arrivando addirittura a negarlo. Tuttavia, la circostanza che tale forma di sanzione disciplinare venga adottata normalmente e anche con una certa naturalezza, non significa però che essa sia sempre legittima e non debba tenere conto dei diritti degli studenti. Vediamo in che modo…

mercoledì 19 aprile 2017

VIOLENZA SESSUALE: TRA TUTELA DELLA VITTIMA E GARANZIE PROCESSUALI


Dal settembre di quest’anno, in Inghilterra e Galles, le presunte vittime di violenza sessuale potranno evitare di testimoniare nell’aula di tribunale e sarà invece possibile presentare al giudice una testimonianza pre-registrata della vittima. Questo al fine di evitare loro il trauma di dover affrontare in aula il proprio aggressore. L’introduzione di questa novità legislativa all’interno di paesi con tradizione giuridica molto diversa dalla nostra, mi induce a una piccola riflessione sugli strumenti di tutela approntati dal nostro ordinamento in favore delle vittime di tale reato. Cosa accade, dunque, in Italia quando la vittima di violenza sessuale deve testimoniare?

lunedì 10 aprile 2017

CIRCOLAZIONE STRADALE: LEGITTIMI GLI ATTRAVERSAMENTI PEDONALI COLORATI?


Con una recente sentenza, la Corte dei Conti ha condannato per danno erariale un funzionario comunale per aver fatto realizzare alcuni attraversamenti pedonali su manto stradale di colorazione verde. Infatti, secondo i giudici contabili, la maggiore spesa sostenuta per realizzare tali innovativi attraversamenti costituisce un danno erariale non solo in quanto di nessuna utilità per l’amministrazione comunale stessa e la comunità amministrata, ma anche perché contraria alle disposizioni di legge, che non consentirebbero colorazioni particolari del manto stradale. Devono ritenersi, quindi, contrari alla legge gli attraversamenti pedonali su fondo stradale colorato che si stanno diffondendo in alcune regioni e per i più disparati fini?

martedì 28 marzo 2017

SCUOLA: CHE FINE HA FATTO IL CERTIFICATO DI RIAMMISSIONE?


Lo abbiamo già detto: calano le vaccinazioni, persino le obbligatorie, e ritornano o aumentano malattie come la meningite, la varicella, il morbillo. Da qui gli accorati appelli di queste settimane del Ministro della Salute Beatrice Lortenzin a fare profilassi e vaccinazioni e un’isteria collettiva, spesso eccessiva, dei genitori. Io stessa ne sono stata testimone. La comparsa di puntini rossi su tutto il corpo di un ragazzino, accompagnata da febbre alta, ha scatenato il panico nella sua classe a scuola, tra i genitori preoccupati per un probabile contagio e gli stessi amici di classe, compagni o vicini di banco dell’ammalato che, poi, dopo pochi giorni, è rientrato normalmente a scuola. Ma, era guarito del tutto? Di cosa si era ammalato? Era stato contagioso? La scuola, in questi casi, ha qualche obbligo o responsabilità?